Ci sono persone che hanno la fortuna di invecchiare “bene” e in salute, e altre che purtroppo si trovano a dover affrontare problemi come difficoltà motorie, patologie legate alla terza età, decadimento cognitivo e altre complicazioni che possono minare profondamente la capacità di vita autonoma.

 

Le famiglie, pur con tutta la loro buona volontà, non sempre riescono a prendersi cura dei propri membri più in là con gli anni ed è per questo motivo che prima o poi può arrivare la (sofferta) decisione di rivolgersi a una casa di riposo. Strutture di questo tipo garantiscono un’assistenza continuativa 24 ore su 24 grazie a medici, infermieri, fisioterapisti e operatori OSS pronti a soddisfare ogni necessità o incombenza.

Villa del Sole

 

Inevitabile che l’anziano che verrà ricoverato in una casa di riposo, a Bologna o altrove, affronterà un momento non facile dal punto di vista emotivo. È comunque possibile minimizzare il trauma facendo il possibile per garantire alla persona ospitata dalla struttura un rapido recupero della qualità di vita: ciò deriva da una iniziale scelta oculata della residenza.

 

Una buona struttura per anziani deve essere ampia e luminosa, priva di odori “dubbi” o sgradevoli; occorre scegliere una realtà dall’esperienza consolidata, che dedichi la giusta attenzione alla qualità del menu e che possa contare su professionisti qualificati in grado di assistere al meglio gli ospiti sia per le loro esigenze sanitarie che con attività di socializzazione e intrattenimento.