Last Updated:
December 14, 2018

Clicca qui per inviare il tuo articolo
Economia e Lavoro
Per Page :

  • Nessuna categoria

Sei giovane? con la crisi del lavoro in atto, l’Animazione turistica è una valida occasione di lavorare

Diciamo subito che in questo periodo di profonda crisi del lavoro in gran parte giovanile, non va trascurata alcuna opportunità di lavorare ed in quest’ottica di idee  cheanche lavorare come animatori turistici, può essere vista come una concreta opportunità lavorativa sia pure stagionale. Diciamo subito che oltre ad esere una bella esperienza di vita, facendo il lavoro dell’ animatore turistico,  si stringono rapporti e nascono amicizie e spesso queste conoscenze, si possono trasformare anche in future occasioni di lavoro. Ecco perché  in questi anni dove la crisi occupazionale penalizza in gran parte i giovani, è da considerare questo tipo di esperienza lavorativa, come un’occasione utile soprattutto per ampliare la cerchia delle proprie conoscenze, stare tra gente nuova, favorire i rapporti interpersonali, instaurare rapporti, tutto questo può aiutare i giovani a fare il giusto incontro per intraprendere così la strada verso la professione del loro futuro. Utile soffermerci un’attimo anche sugli stipendi da animatore,  quanto guadagna un animatore turistico? Mediamente un animatore alla prima esperienza e senza particolari qualifiche tecniche, viene retribuito con un uno stipendio mensile intorno ai € 500 stipendio che aumenta in caso di mansioni specifiche che richiedono attestati di laurea e/o qualifiche . Allo stipendio percepito, si deve poi […] \"Continua a leggere\"
0 Views : 401

DIPENDENTI PUBBLICI: AL GIUDICE AMMINISTRATIVO IL RISARCIMENTO DEL DANNO BIOLOGICO

Con la sentenza n. 28369/2017 dello scorso 28 novembre a Suprema Corte di Cassazione a Sezioni Unite ha statuito sulla questione del riparto di giurisdizione per le controversie in materia di pubblico impiego intervenendo nella vicenda occorsa ad un dipendente dell’Anas il quale aveva fatto ricorso onde ottenere l’accertamento del proprio diritto ad essere inquadrato nella mansione di “quadro di primo livello con posizione organizzativa ed economica A” ,superiore a quella ricoperta presso l’azienda, oltreché al risarcimento del danno biologico per aver patito un infarto al miocardio causato dal sovraccarico di mansioni e di incarichi. Tale vicenda era decisa in primo grado dal Tribunale di Campobasso, il quale ritenne accertato che il ricorrente avesse svolto mansioni superiori al proprio inquadramento dal 1975 all’aprile 2002 e per l’effetto condannò l’Anas al pagamento delle differenze retributive ed al risarcimento del danno non patrimoniale da dequalificazione. Tale decisione fu successivamente impugnata presso la Corte d’Appello di Campobasso la quale, riformò la sentenza del giudice di prime cure, dovendo ritenere il difetto di giurisdizione del giudice ordinario per il periodo anteriore al 26.07.1995, epoca di trasformazione in Ente nazionale per le strade ai sensi del d.lgs. n. 143/94, e di conseguenza, per il resto, […] \"Continua a leggere\"
0 Views : 354
SoloArticoli.it è un ottimo veicolo pubblicitario che consiste nella distribuzione e pubblicazione di articoli;


aumenta la tua link popularity,
il tuo posizionamento sui motori di ricerca per parole chiave,
la visibilità online contestualizzata.