Dare per iscritto la triste notizia della scomparsa di una persona cara e descriverne al meglio la vita e i sentimenti che si provano può essere un compito particolarmente complesso, non solo per la necessità di ricordare e onorare al meglio il defunto ma anche per via della situazione delicata dal punto di vista emotivo che vivono i suoi familiari nel momento del lutto.

Fiore su lapide

Qualcuno potrebbe chiedersi se esistono delle “linee guida” per stilare un annuncio funebre che, oltre a dare informazioni di carattere pratico, sia in grado di far risaltare i pregi della persona che è venuta a mancare e ciò che ha fatto in vita. La risposta è sì, e qui ne presentiamo un breve sunto:

  • Nome, cognome ed eventuale soprannome
  • Anno e luogo di nascita e di morte (opzionale)
  • Elenco di parenti, amici e conoscenti che danno notizia e partecipano al triste evento
  • Dettagli sull’ubicazione della camera ardente e su dove e quandi si svolgeranno i funerali

Oltre a queste informazioni prettamente di carattere pratico è una scelta comune quella di citare, nell’annuncio funebre, anche il lavoro che il defunto svolgeva, la sua carica professionale o raggiungimenti salienti della sua vita; nulla vieta, inoltre, di menzionare i suoi hobby e interessi, tratti distintivi del suo carattere e tutto ciò che, con garbo e rispetto, possa essere opportuno per valorizzarne la figura.

Occorrerà poi procedere con la pubblicazione di annunci funebri e, a Reggio Emilia, un servizio specializzato ed esperto è quello di Bola – Santa Croce, onoranze funebri che da tre generazioni operano con competenza e discrezione.