In cosa conviene investire nel 2018? L’oro è ancora conveniente? A quanto pare sì.
Tra i beni rifugio che siamo abituati ad annoverare troviamo normalmente la casa e l’immobiliare in generale (sia residenziale che commerciale), le monete antiche, auto antiche, ma soprattutto l’Oro in generale, sia sotto forma di quotazioni in borsa e sia oro fisico sotto forma di lingotto o monete ( su tutte le sterline).   Certamente il momento economico in termini borsistici nel mondo non induce a buoni pensieri,  la crisi dovuta allo scandalo dei social media sta affossando i titoli tecnologici, e la guerra dei dazi rende nervosi gli analisti. E, allora, secondo gli esperti finanziari in giro per il mondo sarebbe utile rivolgere i propri investimenti e risparmi per un periodo temporale medio/lungo verso l’oro/metalli preziosi in un contesto di risparmio conservativo, e nello specifico rivolgersi ad un investimento  in oro fisico che sia compreso tra il l 5% ed il 10% del proprio patrimonio.

Oggi possiamo affermare che l’oro è il principale bene rifugio per gli investitori, ed è un bene che si apprezza tradizionalmente nei periodi di crisi oppure di elevata inflazione ed  ha un valore storico indissolubile e senza tempo, con la sola sicurezza che è destinato ad esaurirsi, divenendo sempre più raro e accrescendo il suo valore. Il valore dell’oro fisico (con l’eccezione delle monete numismatiche) è calcolato puramente sul contenuto in oro, e soprattutto non ha una forma artistica ma solamente sotto forma di lingotto. L’oro fisico viene custodito in camere blindate specializzate e autorizzate. Fino a qualche anno fa, come dicevamo, tra gli investimenti più in voga c’era quello nel mattone, tanto che il mercato immobiliare specie in America ed Europa è andato a gonfie vele fino al 2008, poi la bolla e la conseguente crisi ha causato il crollo di questo tipo di investimento, con la conseguenza che le banche hanno incamerato immobili provenienti da aste fallimentari o esecuzioni dovute a mutui non pagati. Dalla fine del 2016 sembra finita la flessione con una ripresa dovuta al fatto che le banche hanno riaperto i rubinetti per concedere mutui ipotecari.

Investire oggi in oro (scopri gli approfondimenti su Investireinorovilla.com) vuol dire avere la certezza che i propri risparmi sono al riparo dalle dinamiche economiche-politiche, e se leggiamo e analizziamo i dati e le previsioni  del mercato ci accorgiamo facilmente che i trader indicano che  a breve termine il metallo giallo dovrebbe viaggiare verso una valutazione intorno ai 1325 dollari . E ricordate che a differenza delle azioni o obbligazioni l’oro fisico sotto forma di lingotti è piuttosto facile da rivendere in ogni momento e in ogni luogo del mondo. Ma ad una condizione: che siano lingotti con una purezza pari a 999,9 millesimi che ne indica la purezza assoluta. Ovviamente, se l’obiettivo è quello di comprare lingotti per investire in oro fisico è necessario puntare sulla purezza massima.