Le lavanderie a gettoni
Le lavanderie a gettoni sono degli strumenti diventati ormai di uso comune. Molto presenti nella società americana e anglosassone in cui pochi dispongono di un esemplare domestico, le lavanderie a gettoni vengono utilizzate oggi da un’ampia fetta di popolazione come ad esempio studenti o lavoratori che non hanno molto tempo da dedicare al bucato o tutti coloro che non vogliono o non possono provvedere a questa faccenda nella propria casa. Se in passato un’attività del genere era quasi inimmaginabile in Italia, perché non vi era proprio l’abitudine di lavare fuori casa i panni, oggi invece, con un radicale cambio delle abitudini e una conseguente riduzione delle ore a disposizione, ciò è diventato molto frequente, soprattutto in alcune aree densamente industrializzate.

Il funzionamento di queste macchine è molto semplice, occorre cambiare i soldi in gettoni, caricare i panni nel cestello e attivare il lavaggio, in seguito bisogna attivare la funzione dry per provvedere all’asciugatura. Le dimensioni di queste lavanderie sono variabili a seconda della città o del quartiere in cui si trovano e delle macchine presenti.

Aprire una lavanderia a gettoni
Dry-Tech rappresenta un vero e proprio punto di riferimento in materia di lavanderia a gettoni in quanto si tratta del franchising italiano più conosciuto e con una diffusione maggiore. Aprire una lavanderia automatica, da indagini di mercato, è una un’attività commerciale molto interessante in quanto nel settore c’è un crescente aumento della domanda e i costi di inizio sono contenuti in quanto è necessario solamente individuare un locale idoneo, magari situato al centro città o in una zona di passaggio, e inserire le lavatrici.

Trattandosi di una attività totalmente automatizzata, per la quale i gettoni, il detersivo, gli ammorbidenti e ogni altro accessori vengono emessi da macchine automatiche, non è necessaria la presenza di personale, con un consistente risparmio. Dry-Tech, dall’alto della sua esperienza, segue gli imprenditori interessati ad intraprendere questa avventura commerciale passo passo, fornendo loro consulenza specifica ed aiuto logistico che, in particolare nelle fase iniziali, si dimostra essenziale. Coloro che hanno avuto modo di aprire una lavanderia a gettoni Dry-Tech manifestano al massimo la loro gioia mostrando i loro guadagni che sono veramente interessanti, per una soddisfazione professionale a tutto tondo.

Lavanderia self service come rendita
Spesso, chi desidera inserirsi nel mondo degli affari cerca un’idea geniale per aggredire il mercato, rischiando di cadere in cose già viste o con concorrenza spietata. Grazie a Dry-Tech, invece, è possibile creare un’impresa vivace e dinamica in un settore nuovo che offre numerose possibilità anche per coloro che non hanno molta esperienza o dimestichezza nel campo.

Il franchising opera con un’organizzazione perfetta che segue ogni fase dell’impresa, dall’individuazione del locale più idoneo alla scelta delle lavatrici, con loro installazione, sino all’apertura. La gestione di questa attività è agevole, non richiede particolari adempimenti né tantomeno versamenti esosi dal punto di vista fiscale. La lavanderia self service, dove chi vuole lavare il proprio bucato procede in maniera autonoma, diventa quindi un’opportunità di rendita per chi vuole intraprendere questo progetto.